regalare il vino vetrère

Regalare il vino durante le feste e in ogni occasione: ecco alcuni consigli

Regalare il vino significa fare centro, sempre. Il vino è un dono elegante, di classe, che accontenta tutti in ogni occasione: appassionati ed esperti del settore, ma anche curiosi che stanno per avvicinarsi a quello che è ormai, nell’immaginario comune, un mondo affascinante e magico.Idea regalo per la famiglia che si riunisce a tavola durante le feste, per il papà a cui non si sa mai cosa regalare, all’intellettuale che sorseggia calici filosofeggiando, alla coppia che si promette amore in una cena romantica, una bottiglia di vino porta con sé tanti significati diversi e auguri straordinari.

 

Regalare il vino: alcuni fattori da tenere in considerazione.

1. Uomo o donna: il vino è di genere.

I rossi invecchiati sono i preferiti, secondo una ricerca di Vinitaly, dagli uomini e dalle donne, i bianchi sono la scelta prediletta del gentil sesso, mentre i rossi fermi sono i preferiti dai “maschietti”.

2. Esperti o neofiti: il vino accontenta tutti.

E ancora, proseguendo nella ricerca del vino giusto da regalare durante le feste, pare che i meno esperti si lascino sedurre dai vini fruttati e profumati, mentre i palati più avvezzi al nettare di Bacco sembra siano più propensi ai vini tesi ed austeri.

3. L’etichetta: l’abito che fa il monaco.

Altro fattore da non sottovalutare è l’etichetta e il nome: i più giovani prediligono etichette dal design minimal e colori accattivanti. A loro piace osare con una veste che sia più innovativa e audace. Agli adulti invece piacciono le etichette più classiche, “tradizionali”, che danno un certo senso di autorevolezza e donano prestigio e preziosità al vino.

4. La zona di provenienza: l’omaggio alla propria terra.

Se state per regalare un vino per le feste o per un’occasione speciale, potreste optare per una duplice scelta: regalare un vino della zona di provenienza del destinatario, che certo è un segno di attenzione e rispetto verso quest’ultimo oppure stupirlo con un vino proveniente dalla vostra terra, che quindi racconti un pezzo di voi e a voi caro.
E, in questo secondo caso, potreste anche arricchire il vostro dono con alcuni prodotti tipici della vostra regione. Niente sarà più gradito che conoscere la vostra terra, assaporandone profumi e sapori.
Basterebbero queste poche informazioni per essere già orientati sul vino da regalare, e certo il pensiero è quello che conta, oltre al piacere di condividere momenti in armonia. Oppure, basta affidarsi a Vetrère  e scegliere tra tante proposte di vini, bianchi, rossi e rosati.
E per l’imminente cenone di Capodanno, perchè non portare a tavola un Aureo Vetrère? Si tratta di un bollicine da uve Minutolo, che si abbina perfettamente con i piatti a base di pesce, crostacei, ostriche e frutti di mare. Per brindare al nuovo anno nel modo giusto!

Posted in Blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *